Lombosciatalgia

Lombosciatalgia cos’è?

La Lombosciatalgia o Radicolopatia Lombare è una patologia della colonna vertebrale che colpisce milioni di italiani.

La Lombosciatalgia più comunemente nota come Sciatica o Sciatalgia Lombare.

Di cosa si tratta?

E’ un dolore, generato dalla infiammazione del nervo sciatico che colpisce la zona vertebrale lombare e si estende fino ai glutei, agli arti inferiori e a parte dei piedi, a differenza dalla Lombalgia in cui il dolore è concentrato solo nella zona lombare e sacrale.

 

LOMBOSCIATALGIA

La  lombosciatalgia si verifica quando un dolore che ha colpito la regione lombare e sacrale della schiena – definito lombalgia – si estende fino a interessare il nervo sciatico, irradiandosi nei glutei, negli arti inferiori e arrivando anche fino ai piedi. Il dolore può essere molto forte, ma fortunatamente esistono diverse terapie in grado di aiutarci a superarlo e a tornare allo stato di salute.

Che cosa causa la lombosciatalgia?

La lombosciatalgia è un disturbo più comune di quanto si pensi. Può essere infatti scatenata da posture scorrette e vita sedentaria, che si riflettono nell’insorgenza di disturbi articolari e muscolari.

In casi più complessi, può dipendere da una compressione del nervo sciatico dovuta a contratture, strappi muscolari o ernie del disco.

Quale ne sia la causa, primo sintomo comune è un dolore nella zona lombare. E’ importante intervenire subito, prima che il dolore si estenda fino a coinvolgere uno o entrambi gli arti inferiori.

Riabilitazione della lombosciatalgia

La prima cosa da fare è evitare sforzi  in modo da favorire lo scarico della colonna vertebrale e rilassare la muscolatura.

Nella fase acuta, è utile ricorrere a medicinali – ovviamente sotto stretto controllo medico – con funzione antinfiammatoria, decontratturante e analgesica e all’utilizzi di terapie fisiche come tecar terapia, laser terapia o frems therapy.

Una volta superata la fase acuta, è bene proseguire la riabilitazione attraverso tecniche di rieducazione posturale quali RPG , metodo Mezieres, metodo McKenzie. Possibile l’utilizzo di teraoia manuale abbinate  sd esercizi di rinforzo muscolare anche in ottica di prevenzione.

CAUSE DELLA LOMBOSCIATALGIA

La Lombosciatalgia può essere causata da:

1- Uno strappo muscolare a livello dei muscoli paravertebrali;  

Lo strappo muscolare o distrazione muscolare, è un evento traumatico a carico di un distretto muscolare cioè una lesione piuttosto grave che causa la rottura di alcune fibre del muscolo. Lo strappo muscolare è generalmente causato da un’eccessiva sollecitazione come brusche contrazioni o scatti improvvisi.

2- Da una contrattura muscolare;

La contrattura muscolare è una contrazione involontaria, costante e dolorosa di una parte o di tutto il muscolo.

3- Da una protrusione discale;

Tra le vertebre della colonna vertebrale sono posizionati dei dischi che funzionano da ammortizzatori impedendo lo sfregamento tra di esse.

La protrusione consiste nello schiacciamento del disco invertebrale, che colpisce soprattutto il tratto lombare e il tratto cervicale della colonna vertebrale, che riduce la funzione di ammortizzamento e lo spazio fra un disco e l’altro.

La deformazione del disco intervertebrale, fa si che questo vari la sua dimensione e spessore, ciò crea una protrusione che invade spazi non dovuti e nei casi peggiori arriva a comprimere le radici nervose e la guaina che riveste il midollo spinale.

4- Da un’ernia del disco che può comprimere una radice nervosa;

L’ernia del disco o ernia discale, è un disturbo frequente nella popolazione.

E’ un problema che affligge la zona lombare, e che può generare dolori anche particolarmente invalidanti, è il risultato di una dislocazione seguita da fuoruscita di materiale nel disco intervertebrale, che facendosi spazio tra le fibre lesionate viene a contatto con le strutture nervose contenute nel canale spinale.

Assai frequentemente l’ernia è associata ad una pregressa degenerazione del disco.

5- Da una compressione radicolare per schiacciamento del disco intervertebrale;

6- Ad un singolo ed intenso sforzo fisico o a ripetuti sforzi fisici;

.

7- Uno spasmo muscolare o un’irritazione nervosa;

Lo spasmo è una contrazione muscolare improvvisa e involontaria che può interessare uno o più muscoli, volontari o involontari. Gli spasmi possono insorgere in forma isolata o in sequenza; talvolta, sono dolorosi. 

9- Può essere provocata da posizioni scorrette e dalla sedentarietà.

 

SINTOMI DELLA LOMBOSCIATALGIA

1- Dolore che da una vertebra si irradia fino a percorrere tutto il nervo sciatico per finire sul piede, causando un mal di schiena acuto.

2- Dolore variabile, che provoca la comparsa di fitte o bruciore, fino ad avvertire una sensazione di intorpidimento o debolezza muscolare;

3- Episodi di formicolio.

Il dolore causato dalla lombosciatalgia può  aumentare al compimento di alcuni movimenti o assumendo determinate posizioni.

RISOLVI SUBITO IL TUO PROBLEMA

Prenota la tua visita specialistica

Consenso Privacy

Contattaci tramite WhatsApp
Invia tramite WhatsApp