fbpx

Gastroenterologia ed Epatologia

Di cosa si occupa il Gastroenterologo?

Il Gastroenterologo è il medico specialista in gastroenterologia il cui compito è individuare e trattare i disturbi a carico degli organi dell’apparato digerente.

L’Epatologo si occupa di studiare sotto l’aspetto fisiologico e patologico il fegato, le vie biliari, la cistifellea e il pancreas e di individuare e trattare le malattie che colpiscono questi organi.

La specialità della gastroenterologia studia e tratta i disturbi dell’addome, dell’intestino e dell’apparato digerente. Grazie alle recenti conquiste scientifiche, i problemi e i disturbi dell’apparato digerente sono sempre più diffusi, soprattutto negli ultimi 50 anni. Di conseguenza, lo specialista gastroenterologo tratta un’ampia gamma di condizioni, che vanno da una lieve influenza intestinale a problemi più difficili come il reflusso gastroesofageo, la gastrite e l’ulcera. Oggi la gastroenterologia è diventata una specialità di primaria importanza nell’ambito delle cure mediche, poiché un gran numero di problemi medici richiede un’analisi dettagliata della condizione.

Di cosa si occupa l’epatologo?

L’epatologo, un medico specializzato in gastroenterologia con una formazione in epatologia, diagnostica e tratta le infezioni del fegato, della cistifellea, del dotto biliare e del pancreas. Può anche monitorare lo stato di salute dei pazienti che hanno subito un trapianto di fegato.

Quali sono le patologie trattate dal Gastroenterologo e dall Epatologo?

GASTROENTEROLOGO:

EPATOLOGO:

  • epatite Aepatite Bepatite C ed epatite E
  • epatite non virale
  • epatite da cytomegalovirus, da virus Epstein-Barr, da Herpes simplex, da febbre gialla e da virus Rubella
  • epatite cronica virale
  • steatosi epatica
  • steatoepatite alcolica e non alcolica
  • sindrome metabolica
  • cirrosi epatica
  • cisti epatiche
  • neoplasie di fegatopancreas, vie biliari e cistifellea
  • ittero
  • overdose da farmaco
  • traumi al fegato
  • difetti enzimatici che portano all’ingrossamento del fegato
  • malattie epatiche genetiche e metaboliche
  • emocromatosi
  • pancreatite
  • danni al pancreas causati da infezioni, tumori, abuso di alcol, emorragie o ostruzioni
  • ipertensione portale
  • calcolosi della colecisti e delle vie biliari.

 

Quando chiedere appuntamento con il Gastroenterologo e/o Epatologo?

E’ possibile effettuare una visita con il Gastroenterologo nel caso in cui si avvertano uno o piu’sintomi  come:

– dolore gastrico o epigastrico,

bruciore di stomaco,

– fitte all’intestino,

– stitichezza

– diarrea che non regrediscono nel giro di pochi giorni.

È consigliabile sottoporsi a una visita gastroenterologica quando i sintomi a carico di uno o più organi digestivi (dolore allo stomaco o all’epigastrio, bruciore di stomaco, fitte intestinali, stitichezza o diarrea prolungate, ecc.) persistono per più di un giorno nonostante l’assenza di trattamento; se si convive da tempo con una determinata patologia ma si hanno difficoltà a gestirla; quando è stata diagnosticata una malattia gastrointestinale e si presentano nuovi sintomi; o quando si desidera un secondo parere sulla diagnosi e sul trattamento.

 

 

Quando chiedere un appuntamento con l’epatologo?

Solitamente si arriva nell’ambulatorio dell’epatologo indirizzati dal proprio medico di medicina generale o da altri specialisti.

Si fa inoltre ricorso a un appuntamento con questo specialista nel caso in cui sia necessario monitorare il decorso post-operatorio.

Il medico di base può consigliare di rivolgersi a un epatologo in caso di sintomi da sovradosaggio, sanguinamento gastrointestinale, ittero, ascite o anomalie degli esami del sangue.

 

 

 

Dottor Gianpaolo Lorini

Medico Specialista

RISOLVI SUBITO IL TUO PROBLEMA

Prenota la tua visita specialistica

Consenso Privacy

Contattaci tramite WhatsApp
Invia tramite WhatsApp